Il grano saraceno, un alimento pregiato!

Il grano saracenoPer chi fa attività sportiva l’alimentazione riveste un ruolo determinante ed è importante che lo sportivo sappia quali sono gli alimenti che possono aiutarlo nella propria attività.

Tra i vari alimenti che fanno parte dei cibi medicina non si può non ricordare il grano saraceno

A dispetto del nome questo alimento non ha nulla a che vedere con il grano, appartiene alla famiglia delle poligonacee ed ha notevoli caratteristiche nutrizionali.

Il grano saraceno annovera tra le sue proprietà la capacità di fornire energia e vigore fisico, le sue proteine hanno il più alto valore biologico del regno vegetale, contengono gli otto amminoacidi essenziali in proporzione ottimale, mentre nei cosiddetti cereali "veri" questi aminoacidi essenziali sono presenti in percentuale minore.

Il contenuto in proteine è decisamente elevato, 14,1% contro 9,2% del frumento tenero e 8,5% della farina di mais. È qualitativamente superiore al riso, al frumento e al mais, soprattutto perché ha un indice glicemico più basso ed è più proteico.

Inoltre Il grano saraceno è una buona fonte di fibre e di minerali, soprattutto magnesio, manganese, calcio e fosforo, ha un indice di sazietà abbastanza elevato per l’alto contenuto in proteine ed è privo di glutine quindi è adatto anche per i soggetti celiaci. Il suo utilizzo in sostituzione di altre farine, può aiutare ad abbassare il colesterolo e a regolare i livelli glicemici nel sangue. 

Il grano saraceno è un alimento molto equilibrato, ricco in ferro, vitamina B e vitamina Eadatto nel recupero fisico, aiuta ad eliminare dall'organismo i liquidi in eccesso ed ha una notevole azione rivitalizzante su reni, cuore e ghiandole sessuali.

Il consumo di grano saraceno, grazie al suo alto valore proteico simile a quello della carne e della soia, è anche consigliato in caso di deperimento fisico.

L’uso costante del grano saraceno, secondo uno studio condotto in Canada, sarebbe in grado di abbassare del 19% la glicemia, grazie ad un principio attivo presente in quest’alimento chiamato chiroinositolo che sembrerebbe avere proprietà curative e benefiche nella cura del diabete mellito.

Bibliografia: Cibo 360.it; Dieta paleolitica.it

Additional information